Antonio Ciccarelli - Le vite de pontefici - 1588 (con 232 incisioni di Giovanni Battista Cavalieri)

CICCARELLI ANTONIO - CAVALIERI GIOVANNI BATTISTA.  Le vite de pontefici di Antonio Ciccarelli... Con l'effigie di Giovan Battista de Cavallieri. Romae, ex typographia Dominici Basae, 1588.

Cm. 22, cc. (6) 286 (2). Bel frontespizio calcografico interamente figurato e 232 nitide incisioni a piena pagina con i ritratti dei papi incisi in rame entro una cornice architettonica in xilografia. Esemplare impreziosito dalla presenza in fine di 3 fogli scritti da mano ottocentesca che implementano l'elenco dei pontefici con brevi note dedicate a 30 pontefici (1590-1835). Bellissima legatura antica in pergamena ricavata da antifonario rinascimentale. Traccia di tarlo limitata al margine interno alto delle prime dieci carte e delle ultime due. Frontespizio controfondato e restaurato in un piccolo lembo esterno, margine bianco della seconda bianca integrato, margine interno bianco delle ultime due carte rinforzato, alcuni antichi restauri limitati al margine inferiore bianco di alcune carte. Qualche sporadico alone, sporadiche arrossature e tracce di polvere. Nel complesso esemplare vissuto ma complessivamente in buono stato di conservazione. Antonio Ciccarelli (?-1599), ecclesiastico nativo di Foligno, fu una figura centrale nella stesura dell'Indice dei libri proibiti. Giovan Battista Cavalieri (1526-1597) incisore trentino nativo della Vallagarina, fu attivo a Roma dove si formò grazie ai suoi maestri Marcantonio Raimondi ed Enea Vico. Come loro, anche Cavalieri si dedicò a incisioni che riproducono i capolavori dei maestri rinascimentali, in particolare Raffaello e Michelangelo. Si dedicò anche all'attività di documentazione delle antichità romane e più in generale alla diffusione del repertorio iconografico della Controriforma. I suoi splendidi ritratti di pontefici, vera e propria celebrazione della Chiesa di Roma, uscirono per la prima volta nel 1580 a corredo di un'altra opera con il testo in latino. Seconda edizione identica all'originale stampato sempre da Basa nel 1587. Cfr. Iccu; Brunet, II, 5: "Edition recherchee a cause des figures"; Graesse, II, 92 e 156.

Altri libri per "storia" o "pontefici"