Friedrich Nietzsche - Perché il conoscere è congiunto al piacere?

Friedrich Nietzsche - Perché il conoscere è congiunto al piacere?

Brani scelti: FRIEDRICH NIETZSCHE, Umano troppo umano, 1878.

Perché il conoscere è congiunto al piacere? Primo e soprattutto, perché in esso si acquista la coscienza della propria forza, ossia per lo stesso motivo per cui sono gradevoli, anche senza spettatori, gli esercizi ginnastici. Secondo, perché nel corso della conoscenza si superano, si vincono o almeno si crede di vincere le idee vecchie e i loro esponenti. Terzo, perché da una nuova conoscenza, sia pure molto piccola, ci sentiamo elevati al di sopra di tutti e ci sentiamo gli unici che al riguardo sanno il giusto.