Oscar Wilde - L'anima umana in regime socialista - 1913 (prima traduzione italiana)

WILDE OSCAR.  L'anima umana in regime socialista. Con cenni biografici sull'Autore di J. Joseph-Renaud. Bologna, Casa Editrice La Controcorrente, 1913.

Cm. 18, pp. 120 (8). Con ritratto fotografico dell'Autore in antiporta. Brossura editoriale. Firma di possesso di mano coeva sulla prima di copertina. Trascurabili mende alle estremità del dorso, lievi fioriture perlopiù limitate alla brossura, peraltro esemplare nel complesso fresco e ben conservato. Interessante saggio in cui il grande scrittore inglese Oscar Wilde (1954-1900) teorizza una visione del mondo socialista e libertaria in controtendenza con la crescente affermazione dell'individualismo.  Dalla nota dell'editore: "Mentre gli altri editori pubblicano traduzioni delle opere maggiori dell'infelicissimo poeta, in una biblioteca documentaria del Socialismo sta bene a proposito un'opera che esamina da un punto di vista del tutto originale la questione sociale e mostra come l'adesione al socialismo possa essere determinata, in uno spirito raffinato e colto". E ancora: "Il Socialismo, il Comunismo - chiamate come volete il fatto di convertire ogni proprietà privata in proprietà pubblica, di sostituire la cooperazione alla concorrenza, - ristabilirà la società nel suo stato naturale di organismo sano, ed assicurerà il benessere materiale di ogni membro della socieà. La vera perfezione dell'uomo consiste non in ciò che ha, ma in ciò che egli è". Non comune prima traduzione italiana integrale (la prima edizione inglese apparve nel 1891 con il titolo The Soul of Man Under Socialism). Cfr. Iccu.