Il famoso 'Dantino' stampato da Didot: Dante - La divina commedia - Parigi 1829 (con 4 belle tavole)

ALIGHIERI DANTE.  La divina commedia di Dante Alighieri pubblicata da A. Bottura. Parigi, presso Aimé-André, Librajo compratore del negozio Lefvre [al verso dell'occhietto: "Dai torchi di G. Didot Maggiore stampatore del Re, e si vende pure da Baudry"], 1829.

Tre volumi di cm. 10, pp. xii, 239 (1); 240; 239 (1). Con un bel ritratto di Dante all'antiporta e 3 tavole incise fuori testo (ancora protette dalla velina editoriale), poste all'inizio di ciascuna cantica e raffiguranti Inferno, Purgatorio e Paradiso. Bellissima legatura del tempo (firmata J. Corfmat, nome apposto al piede del dorso del primo tomo) in mezza pelle color nocciola; dorso a 4 nervi con titoli e scomparti inquadrati in oro. Carta marmorizzata ai piatti e segnalibri in seta ancora preservati. Lievi fioriture sparse, peraltro esemplare fresco e ben conservato. Il celebre ‘Dantino' della Biblioteca Poetica Italiana, pubblicata a Parigi a inizio Ottocento per cura del letterato italiano Antonio Buttura. Questa edizione della Divina Commedia in formato minuscolo è molto curata dal punto di vista tipografico in quanto stampata dal maggiore stampatore del tempo G. Didot Maggiore, stampatore del Re. Cfr. Iccu.