Hope - Trattato delle malattie del cuore - Milano 1844 (prima edizione italiana - con 8 tavole)
 450

Spedizione a/Shipping to:

richiesta informazioni

Hope - Trattato delle malattie del cuore - Milano 1844 (prima edizione italiana - con 8 tavole)

HOPE JAMES.  Trattato delle malattie del cuore e dei vasi maggiori. Traduzione dall'inglese del dottore Francesco Airoldi. Milano, Tipografia di Vincenzo Guglielmini, 1844.

Due parti (con autonomi frontespizi) in un volume di cm. 21,5, pp. xxii, 326 (8); 410 (4). Con 8 tavole f.t. incise da Gaetano Cornienti che includono decine di figure. Elegante legatura coeva in mezza pelle con titoli, fregi e filetti in oro al dorso; carta marmorizzata ai piatti. Mancanza all'angolo alto (senza lesione di testo) dell'ultima carta, sporadiche e trascurabili fioriture. Esemplare nel complesso fresco e ben conservato. Prima traduzione italiana di questo autorevole trattato cardiologico (ediz. orig.: A treatise on the disease of the heart and great vessels, London 1832) del medico inglese James Hope (1801-1841), considerato il primo cardiologo moderno. "His great work came out at the end of 1831 (1832) with the title A Treatise on the Diseases of the Heart and Great Vessels; comprising a new view of the Physiology of the Heart's Action, according to which the physical signs are explained. The book was received with approbation in this country, in America, and on the continent, where it was translated into German by an old Edinburgh friend, Dr. Becker of Berlin [...]. Hope's final conclusions about the sounds of the heart are on the whole justified by modern experiments, and adopted, with certain additions, by teachers in the existing physiological schools." (William Alexander Greenhill in Dictionary of National Biography, 1885-1900, vol. 27). Garrison-Morton, 2747: "Hope did much to advance the knowledge of heart murmurs, valvular disease, and aneurysm.". Cfr. anche Iccu; Wellcome, III, 299.

 450

Spedizione a/Shipping to:

richiesta informazioni

Altri libri per "scienze" o "medicina"