Vittorio Alfieri - Tragedie - Parma 1801/1803 (con una bellissima legatura in mezzo marocchino)

ALFIERI VITTORIO.  Tragedie. Parma, con permissione, 1801-03.

Cinque volumi di cm. 16, pp. (4) 395 (1); 354 (2); (4) 406 (2); (4) 422 (2); 434 (2). Bellissima legatura ottocentesca in mezzo marocchino di colore amaranto con punte; dorso a 4 nervi con titoli e riquadri impressi a secco. Carta decorata ai piatti e tagli marmorizzati. Sporadiche e lievi arrossature, qualche piccolo alone limitato al margine di poche carte. Esemplare nel complesso ben conservato. Bella edizione delle tragedie alfieriane di inizio Ottocento, che riproduce fedelmente la edizione di Parigi, Didot, 1787/89, stampata con caratteri molto eleganti di imitazione bodoniana. Tomo primo: Lettera di Ranieri de' Casalbigi all'autore; Risposta dell'autore; Parere dell'autore sull'arte comica in Italia; Filippo; Polinice; Antigone. Tomo secondo: Virginia; Agamennone; Oreste; Rosmunda. Tomo terzo: Ottavia; Timoleone; Merope; Lettera dell'abate Cesarotti su le tre precedenti tragedie; Note dell'autore, gia inserite parimente nello stesso giornale di Pisa; Maria Stuarda. Tomo quarto: La congiura de' Pazzi; Don Garzia; Saul; Agide; Sofonisba. Tomo quinto: Bruto primo; Mirra; Bruto secondo; Parere dell'autore su le presenti tragedie. Cfr. Iccu.