Il diritto commerciale nel Seicento: Ansaldi - De commercio et mercatura - 1689 (prima edizione)

ANSALDIS (DE) ANSALDUS.  De commercio, et mercatura discursus legales plerumque ad veritatem editi ... Cum indice argumentorum, materiarum, et rerum opulentissimo. Romae, ex typographia Dominici Antonij Herculis, 1689.

Cm. 32,5, pp. (6) xiv, 768. Bella vignetta incisa in rame al frontespizio, belle testatine, finalini e capilettera xilografici. Legatura coeva in piena pergamena rigida; dorso a 5 nervi con titoli manoscritti. Pergamena un po' schiarita in alcuni punti dei piatti, alcuni quaderni leggermente bruniti. Esemplare nel complesso fresco e ben conservato. Ansaldo Ansaldi (1651-1719), celebre giurista fiorentino, ricoprì alte cariche alla corte pontificia e fu uditore di Sacra Rota; questo fondamentale trattato di diritto commerciale gli garantì fama in tutta Europa. L'opera fu ristampata più volte fino alla fine del Settecento. Rara prima edizione. Cfr. Iccu; non Sapori che menziona solo un'edizione settecentesca.