Ottavio Sammarco - Delle mutationi de' regni - 1629

SAMMARCO OTTAVIO.  Delle mutationi de’ regni. In Venetia, per Giacomo Scaglia, 1629.

Cm. 19,5, pp. (4) 142 (14). Bel marchio tipografico al frontespizio e alcuni capilettera xilografici. Ottima legatura coeva in piena pergamena molle con traccia di titoli manoscritti lungo il dorso. Qualche lieve e marginale alone, sporadiche fioriture/arrossature. Esemplare ben conservato. Ottavio Sammarco (15??-1630), barone originario di Rocca d'Evandro (Caserta), fu autore di alcuni importanti scritti politici che s'inseriscono nella vasta tradizione di opere dedicate al tema della Ragion di Stato. Mosso da uno spirito apologetico nei confronti del Regno e del Viceré di Napoli (destinatario della dedicatoria), Sammarco teorizza l'importanza della stabilità di governo e i pericoli di rivoluzioni e discordie politiche. Il saggio è diviso in dodici capitoli incentrati sulle mutazioni dei regni: rivolte dei sudditi, cause, odio verso il principe, tirannide, caratteristiche di chi guida una rivolta, modalità ed effetti, ecc. Rara seconda edizione, uscita un anno dopo l'originale edito a Napoli nel 1628 da Scoriggio. Cfr. Iccu; Bozza, Scrittori politici italiani, nr. 132; Graesse, VI, p. 255; Piantanida, 435 per un'altra edizione; Gamba (2078) erroneamente censisce questa come la prima edizione.

COD. (N17)

Altri libri per "politica" o "Ragion di Stato"