Le favole di Fedro ed Esopo: Phaedrus - Fabularum Aesopiarum libri quinque - 1675 (edizione rara)

PHAEDRUS .  Fabularum Aesopiarum libri quinque. Interpretatione et notis illustravit Petrus Danet academicus. Parisiis, apud Fredericum Leonard typographum regis, serenissimi Delphini, & cleri Gallicani, via Jacobaea, 1675.

Cm. 25, pp. (32) 101 (63). Con una bellissima antiporta incisa in rame da Jean Langlois su soggetto di Francois Chauveau. Balla legatura francese del tempo in piena pelle; dorso a 5 nervi con titoli su tassello in marocchino e ricchi fregi dorati agli scomparti. Minima mancanza alla cuffia superiore, sporadiche fioriture, lieve traccia d'umidità limitata alla parte centrale del margine esterno. Esemplare nel complesso in buono stato di conservazione. Questa prestigiosa edizione dellle favole di Fedro ed Esopo, fa parte della collezione “Ad usum Delphini”. L'espressione nacque nella Francia dell'Ancien Régime e veniva riportata nei frontespizi dei testi classici greci e latini destinati all'istruzione dell'erede al trono di Francia Luigi (il Gran Delfino), figlio del re Luigi XIV e di Maria Teresa d'Asburgo. In questi testi venivano censurati i passi considerati scabrosi o comunque non appropriati per la giovane età del Delfino. La collezione comprende 64 volumi stampati tra il 1670 e il 1698 per ordine del precettore del Gran Delfino, Charles de Sainte-Maure, duca di Montausier, e sotto la supervisione di Jacques Bénigne Bossuet e di Pierre-Daniel Huet. Raro. Cfr. Iccu.