Benvenuto Cellini - Trattati dell'oreficeria e della scultura - Firenze 1731 (seconda edizione)

CELLINI BENVENUTO.  Due trattati ... uno dell'oreficeria, l'altro della scultura. In Firenze, nella stamperia di S.A.R. per li Tartini e Franchi, 1731.

Cm. 21, pp. xxxii, 162, 13 (1). Frontespizio in rosso e nero, bei finalini, capilettera ornati e testanine xilografiche. Bellissima legatura coeva in piena pergamena rigida con titoli manoscritti al dorso; tagli spruzzati. Ottimo esemplare, fresco e marginoso. Benvenuto Cellini (1500-571), nativo di Firenze, fu scultore, orafo, argentiere e scrittore. È considerato uno dei più importanti artisti del Manierismo. Quest'importantissima opera è di fatto il primo manuale della scultura in oro e in argento che tratta ogni aspetto tecnico di quest'arte secolare. Il testo dei due importanti trattati argomenta vigorosamente il primato e l'eccellenza dell'arte plastica tra le arti figurative. Quest'edizione, rivista nella lingua secondo i criteri dell'Accademia della Crusca, presenta una corposa ed erudita prefazione ed in fine lo scritto inedito: "Frammento di un Discorso di B. Cellini sopra i principi e il modo d'imparare l'arte del disegno". Seconda edizione (la prima fu stampata nel 1568). Cfr. Iccu.

Altri libri per "arte" o "oreficeria"