Esoterismo, astrologia e magia: Laurent Bordelon - Istoria delle immaginazioni stravaganti - 1762

(BORDELON LAURENT).  Istoria delle immaginazioni stravaganti del signor Oufle, che serve di preservativo contro la lettura de' libri, che trattano della magia, dei demonj, spiritati, stregoni, licantropi, incubi, succubi, e del notturno congresso delle streghe, degli spiriti folletti, genj, fantasmi, ed altre sì fatte larve; de' sogni, della pietra filosofica, dell'astrologia giudiziaria, degli oroscopi, talismani, giorni avventurosi; e disavventurosi, eclissi, comete; e finalmentedi qualunque sorta di visioni, d'indovinamenti, di sortilegi, d'incantesimi, e di altre pratiche superstizione. Con moltissime note curiose, che riferiscono fedelmente i passi de' libri, che hanno ragionato di queste immaginazioni, e che le impugnano. Traduzione dal francese. In Venezia, nella Stamperia di Vincenzo Manfredi e a spese di Giacomo-Antonio Venaccia, 1762-63.

Cinque parti (con autonomi frontespizi) in un volume di cm. 16,5, pp. 110 (2); 110; 111 (1); 128 + 1 c.b.; 133 (3). Alcuni esemplari censiti nelle biblioteche pubbliche menzionano un'antiporta, assente nel nostro esemplare e apparentemente mai inserito e fascicolato. Legatura strettamente coeva in piena pergamena rigida con titoli in oro al dorso; tagli spruzzati. Lieve alone nella parte superiore interna, alcuni trascurabili fori di tarlo, lievi e sporadiche fioriture/machiette, peraltro esemplare nel complesso in buono stato di conservazione. Il nome dell'Autore (Laurent Bordelon, 1653-1730) si ricava da Dictionnaire des ouvrages anonymes, vol. 2, col. 755. L'opera dello studioso di utopia e poligrafo francese circolò in tutta europa grazie alle traduzioni in lingua italiana e inglese. Dall'indice: magia, demoni, spiritati, stregoni, licantropi, incubi, succubi, streghe, spiriti folletti, geni, fantasmi, sogni, astrologia giudiziaria, oroscopi, talismani, eclissi, comete, visioni, indovini, sortilegi, incantesimi, pratiche di superstizione, ecc. Raro, e ricercato verosimilmente seconda edizione italiana. Cfr. anche Iccu.