Un capolavoro del Trecento: Franco Sacchetti - Delle novelle - Firenze 1724 (rara prima edizione)
 1500

Spedizione a/Shipping to:

richiesta informazioni

Un capolavoro del Trecento: Franco Sacchetti - Delle novelle - Firenze 1724 (rara prima edizione)

SACCHETTI FRANCO.  Delle novelle. In Firenze (ma Napoli?), s.n., 1724.

Due volumi di cm. 19,5, pp. (8) 49 (1), 238; (2) 230 (18). Bellissima legatura strettamente coeva in pieno vitello marrone marmorizzato con titoli su doppio tassello bicolore e ricchi fregi floreali in oro. Sguardie in carta policroma a volute, tagli rossi e segnacoli in seta verde. Trascurabili e sporadiche arrossature. Esemplare freschissimo e ottimamente conservato. Franco Sacchetti (1330 ca.-1400 ca.), originario di Ragusa in Dalmazia, si stabilì ben presto a Firenze ove ricoprì importanti cariche pubbliche. Questa raccolta di novelle, iniziata prima del 1378 ed ultimata dopo il 1395, include aneddoti, beffe, risposte abili, pettegolezzi di cronaca paesana. Le novelle di Sacchetti, note anche come Trecentonovelle, sono una delle opere più apprezzate della letteratura italiana del Trecento. Esse "hanno per materia lo stesso modo boccaccevole in un aspetto più borghese e domestico: frizzi, burle amorazzi, ipocrisie fratesche, aneddoti, pettegolezzi vengon fuori; bassa vita popolana in forma popolana. Alcuni le apprezzavano più del Decamerone per lo stile semplice e naturale e rapido; non privo di malizia fiorentina" (Francesco De Sanctis). Questa rara prima edizione (da non confondersi con le contraffazioni) delle Novelle sarebbe stata stampata a Napoli, con falsa indicazione di Firenze, e si distingue da due contemporanee contraffazioni perché reca come fregio, alla pagina 8 delle prime carte numerate, la piccola xilografia raffigurante un melone, e perché alla pagina preliminare (7) la dedicatoria al Marchese Bartolomeo Corsini termina con tredici linee di stampa (segue poi la sottoscrizione). Cfr. a tal proposito Gamba (849): "È noto che esistono tre edizioni diverse con una medesima data, ed è necessario il notare qui i contrassegni principali che distinguono la originale dalle contraffatte. La prima e legittima edizione ha costantemente gli U maiuscoli vocali col pedino, ed un mellone intagliato in legno, ed impresso dopo le testimonianze intorno al Sacchetti. L'ultima pagina della dedicazione è di 12 linee [18 nelle edizioni contraffatte], oltre alla sottoscrizione ecc. La parte prima termina a carte 238 invece di 240 [240 nelle contraffatte], essendo replicati i numeri delle pagg. 159 e 160". La nostra edizione presenta tutte le caratteristiche descritte a proposito dell'originale. Cfr. anche Iccu; Passano, Novellieri italiani in prosa, vol. II, pag. 654; Gamba, Serie dei testi di lingua, 849; Papanti, Catalogo dei novellieri italiani in prosa, II, p. 67; Borromeo, Catalogo dei novellieri italiani, p. 43; Parenti, Prime edizioni italiane, p. 445; Razzolini, pp. 301-302; Olschki, 12839-40.

 1500

Spedizione a/Shipping to:

richiesta informazioni