Plautus - Comoediae superstites viginti cum fragmetis deperditarum - 1764

PLAUTUS TITUS MACCIUS.  Comoediae superstites viginti cum fragmetis deperditarum quibus accessit Querolus comoedia antiqui auctoris. Patavii, excudebat Josephus Cominus, 1764.

Due volumi di cm. 19, pp. xlviii, 1-454 (2); (4) 455-830, (2) 77 (1). Belle vignette incise in rame ai frontespizi e alla terza carta che presenta anche un bellissimo capolettera figurato. Graziosa legatura coeva in piena pergamena rigida con titoli in oro al dorso; tagli spruzzati. Sporadiche arrossature e trascurabili segni del tempo, peraltro esemplare nel complesso ben conservato. Elegante e curata edizione cominiana delle commedie di Plauto (circa 250 a.C.-184 a.C.), autore di enorme successo immediato e postumo. Cfr. Brunet (IV, 709): "édit. estimée"; Iccu.