Terentius - Comoediae ad optimum exemplarium fidem recensitae - 1751

TERENTIUS AFER PUBLIUS.  Comoediae ad optimum exemplarium fidem recensitae. Accesserunt variae lectiones, quae in libris mss. & eruditorum commentariis notatu digniores occurrunt. Londini, impensis J. et P. Knapton, et G. Sandby, 1751.

Due volumi di cm. 23, Pp. (28) 1-208; (4) 209-400 (4). Con 6 tavole f.t. incise finemente in rame. Vignette incise in rame ai frontespizi bicormi. Bella legatura coeva in piena pelle maculata; dorso a 5 nervi con titoli in oro su doppio tassello. Piatti inquadrati da triplice filetto, dentelles e tagli dorati. Spellature superficiali, lievi e naturali arrossature (piuł evidenti ai margini esterni delle carte iniziali e finali), peraltro esemplare nel complesso ben conservato, stampato su carta forte. Elegante edizione londinese, assai curata filologicamente e tipograficamente, delle Commedie di Terenzio (185 a.C. ca. - 159 a.C.), straordinario commediografo berbero di lingua latina. Cfr. Iccu; Brunet, V, 718; Graesse, VII, 61.