Oscar Wilde - Non esistono libri morali o immorali, i libri sono scritti bene o male

Oscar Wilde - Non esistono libri morali o immorali

Brani scelti: OSCAR WILDE, Il ritratto di Dorian Gray (Prefazione, 1890).

L'artista il creatore di cose belle. Rivelare l'arte e nascondere l'artista il fine dell'arte.
Il critico colui che pu tradurre in diversa forma o in nuova sostanza la sua impressione delle cose belle.
Coloro che trovano brutti significati nelle cose belle sono corrotti senza essere affascinanti. Questo una colpa.
Coloro che scorgono bei significati nelle cose belle sono le persone colte. Per loro c' speranza. Essi sono gli eletti: per loro le cose belle significano solo bellezza.
Non esistono libri morali o immorali. I libri sono scritti bene o scritti male. Questo quanto.
La vita morale dell'uomo parte del contenuto dell'artista, ma la moralit dell'arte consiste nell'uso perfetto di un mezzo imperfetto.
Nessun artista ha intenti morali. In un artista un intento morale un imperdonabile manierismo stilistico. Nessun artista mai morboso. L'artista pu esprimere qualsiasi cosa.