Seneca - Troppi libri sono dispersivi

Seneca - Troppi libri sono dispersivi

Brani scelti: SENECA, Lettere a Lucilio, I sec. d.C.

Troppi libri sono dispersivi: dal momento che non puoi leggere tutti i volumi che potresti avere, basta possederne quanti puoi leggerne. "Ma," ribatti, "a me piace sfogliare un po' questo libro, un po' quest'altro." ╚ proprio di uno stomaco viziato assaggiare molte cose: la varietÓ di cibi non nutre, intossica. Leggi sempre, perci˛ autori di valore riconosciuto e se di tanto in tanto ti viene in mente di passare ad altri, ritorna poi ai primi. Procurati ogni giorno un aiuto contro la povertÓ, contro la morte e, anche, contro le altre calamitÓ; e quando avrai fatto passare tante cose, estrai un concetto da assimilare in quel giorno.