Virginia Woolf - Quando si legge la mente č come un'elica di aeroplano

Virginia Woolf - Quando si legge la mente č come un’elica di aeroplano

Brani scelti: VIRGINIA WOOLF, Diari di viaggio in Italia e in Europa (1906-09).

Eppure, anche cosģ, ci sono libri che ronzano in una tonalitą diversa da altri; alcuni ti fanno correre persino un saltuario brivido di oblio lungo la schiena, e ti lasciano sognare di essere libera di seguirli ovunque ti chiamino. [...] Quando si legge, la mente č come un'elica di aeroplano, invisibilmente rapida e inconsapevole, uno stato che si raggiunge di rado. [...] Uno scrittore dovrebbe essere la fornace che forgia le sue stesse parole e le persone tiepide, timide e troppo virtuose non coniano mai parole vere. [...] Scrivere non č per niente un'arte semplice. Pensare a che cosa scrivere sembra facile; ma il pensiero evapora, scappa di qua e di lą.