La navigazione nel '500: Bottazzo - Dialogi maritimi - 1547 (prima edizione - legatura alle armi)

BOTTAZZO GIOVANNI IACOPO.  Dialogi maritimi di M. Gioan Iacopo Bottazzo. Et alcune rime maritime di M. Nicolo Franco et d'altri diversi spiriti, dell'Accademia de gli Argonauti. In Mantova, per Iacopo Ruffinelli, 1547.

Cm. 15, cc. 168. Bel marchio tipografico al frontespizio. Splendida legatura ottocentesca alle armi in pieno vitello color nocciola. Dorso e 5 nervi ornati con titoli su doppio tassello e ricchi fregi in oro agli scomparti. Piatti inquadrati da triplice filetto dorato con al centro lo stemma della nobile famiglia nizzarda degli Spitalieri de Cessole (un pellicano si ferisce al petto per nutrire i suoi due piccoli). Tagli dorati, segnalibro ben preservato in seta rosa e sguardie in raffinata carta marmorizzata. Al contropiatto anteriore firma d'appartenenza del noto bibliofilo nizzardo Henry Spitalieri de Cessole. Impercettibili segni del tempo, qualche sporadica e naturale fioritura, altrimenti esemplare sostanzialmente perfetto, da alta collezione. Giovanni Iacopo Bottazzo, nato a Montecastello (Alessandria) nei primi anni del XVI secolo, fu letterato e grande viaggiatore. Nel 1540, insieme a Niccolò Franco, fondo l'Accademia degli Argonauti e pochi anni dopo diede alle stampe i Dialoghi marittimi (per ulteriori informazioni bio-bibliografiche, si veda la voce B. curata da Piero Floriani, in Dizionario Biografico degli italiani, volume XIII). La prima parte, rivolta a marinai e navigatori, contiene i tre dialoghi di Bottazzo dedicati a geografia, venti e astronomia (sfera e cose celesti); la seconda raccoglie vari componimenti poetici di Niccolò Franco, Giovan Francesco Arrivabene e altri “argonauti”, sempre dedicati al medesimo argomento. Rara prima edizione. Cfr. Graesse, I, p. 505; Iccu; non in Brunet.

Altri libri per "navigazione" o "astronomia"