Il diritto criminale nel Cinquecento: Ludovico Carerio - Practica causarum criminalium - Lyon 1550
 900

Spedizione a/Shipping to:

richiesta informazioni

Il diritto criminale nel Cinquecento: Ludovico Carerio - Practica causarum criminalium - Lyon 1550

CARERIUS LUDOVICUS.  Practica causarum criminalium. Tyronimus ac veteranis admodum utilis et necessaria, in qua tractatus appellationum, tractatus de indiciis, & tortura, tractatus de homicidio, & assasinio, & tractatus de haereticis continentur, & quae disponantur super his iure civili, & canonico, & miro ordine apparent compilata. Lugduni, apud Gulielmum Rovillium, 1550.

Cm. 17, pp. 651 (85). Legatura del tempo in piena pergamena molle con titoli manoscritti al dorso. Interessanti mannotazioni di mano coeva al margine. Piccola mancanza di pergamena alla base del dorso, cerniere internamente allentate, sporadiche e trascurabili macchiette/aloni. Esemplare nel complesso fresco ben conservato. Ludovico Carerio (1490-1560), giurista nativo di Reggio Calabria, fu criminalista e praticus di chiara fama. “D'annoverarsi tra' più rispettabili scrittori di giurisprudenza, che può vantare la città di Reggio in Calabria ultra. Fiorì nel secolo XVI, acquistandosi della molta fama tanto in questa Capitale nell'esercizio del foro, che presso de' forastieri, allorché mandò in luce la di lui pratica criminale” (cfr. Lorenzo Giurstiniani, Memorie istoriche degli scrittori legali del Regno di Napoli, 1787, vol. I, p. 221). Uno dei testi base di diritto criminale nel Cinquecento. In fine è pubblicato il Tractatus de haereticis. Cfr. anche Iccu; Sapori, 523 menziona un'edizione successiva.

 900

Spedizione a/Shipping to:

richiesta informazioni

Altri libri per "diritto criminale" o "diritto"