Il comento di Marsilio Ficino sopra il Convito di Platone - Venezia 1544

FICINO MARSILIO - PLATONE.  Il comento di Marsilio Ficino sopra il Convito di Platone. Et esso Convito. Tradotti in lingua toscana per Hercole Barbarasa da Terni. In Venetia, s.n. (Giovanni Farri & fratelli), 1544.

Cm. 15,5, cc. (4) 116. Bella vignetta xilografica al frontespizio e alcuni graziosi capilettera. Legatura ottocentesca in mezza pergamena con titoli su tassello e filetti in oro al dorso; carta marmorizzata ai piatti e piccole punte. Qualche sottolineatura di mano antica, lievi e marginali aloni, sporadiche macchiette. Nel complesso buon esemplare. Bella edizione in volgare del Simposio (o Convito) di Platone con il commento integrale di Marsilio Ficino (1433-1499), celebre filosofo e umanista toscano. Lo straordinario commentario sull'Amor Platonico che precede il testo del Convito si delinea come un vero e proprio trattato autonomo e originale sull'amore. Rara edizione veneziana menzionata in nota da Gamba (1097) che recensisce l'edizione fiorentina (editore Cosimo Bartoli) uscita nel medesimo anno ma con diverso autore della traduzione del Convito. Cfr. Iccu.