Un celebre classico greco: Diogenes Laertius - De vita et moribus philosophorum libri decem - 1535

DIOGENES LAERTIUS.  De vita, & moribus philosophorum libri decem, nouissime iam post omnes omnium castigationes noua diligentia emendati, ad exemplaria Graeca diligenter collati, multisque versibus, quos superiores editiones non habent, donati ... Cum indice in omnes libros locupletissimo. (Coloniae), Eucharius Agrippinas excudebat, 1535, mense Martio.

Cm. 16, pp. (24) 679 (1). Bei capilettera xilografici, testo in latino intercalato da numerosi passi in greco. Bellissima legatura coeva in piena pelle con dorso a 4 nervi e ricche impressioni a secco ai piatti. Prima carta di guardia assente. Tre antiche firme manoscritte di possesso al frontespizio. Sporadiche macchiette e alone limitato alle carte finale, peraltro esemplare nel complesso ben conservato. Bellissima edizione delle vite dei filosofi di Diogene Laerzio (180-240), storico greco vissuto sotto l'impero Romano. Le sue celebri Vite dei filosofi sono una delle principali fonti sulla storia della filosofia greca. L'Autore esamina le vite di 83 pensatori dai Sette Sapienti fino a Epicuro. Questa traduzione latina, come si evince dalla prefazione, si deve al lavoro del teologo umanista Ambrogio Traversari (1386-1439). Edizione non comune. Cfr. Kvk.