Filippo Decio - In Decretales commentaria - Torino, Bevilacqua 1575 (in folio, bella legatura coeva)

DECIUS PHILIPPUS.  In Decretales commentaria diligentissime emendata. Cum eius lectura in tit. de privilegiis nuper in lucem edita. Augustae Taurinorum, apud haeredes Nicolai Bevilaquae, 1575.

Cm. 41, cc. 354 + (72) di repertorium. Stupendo frontespizio in rosso e nero con grande marchio tipografico Bevilacqua raffiugurante il toro inquadrato da cornice architettonica. Numerosi capilettera xilografici. Bella legatura strettamente coeva in pergamena rigida; nervi a vista e titoli manoscritti al dorso. Alone nella parte iniziale del volume e al margine esterno delle carte finali. Sporadiche e fisiologiche arrossature/macchiette. Esemplare nel complesso genuino e ben conservato. Filippo Decio (1454-1535), celebre commentatore civilista e canonista, insegnò a Pisa, Pavia, Siena, Padova e Roma. Ebbe come discepoli uomini di grandezza indiscussa come Leone X, Cesare Borgia e soprattutto Francesco Guicciardini. Pregevole e rara edizione torinese dei commentari alle Decretali di Gregorio IX, una delle opere dell'Autore più difficili da reperire nel mercato antiquario. Cfr. Bersano Begey, 220; Iccu; Kvk; non in Sapori.

Altri libri per "diritto" o "diritto comune"