Giovanni Boccaccio - La geneologia de gli Dei de Gentili - Venezia 1581

BOCCACCIO GIOVANNI.  La geneologia de gli Dei de Gentili. Con la spositione de sensi allegorici delle favole, et con la dichiaratione dell'historie appartenenti a detta materia. Tradotta per M. Gioseppe Betussi da Bassano. In Venetia, appresso Fabio et Agostino Zoppini, 1581.

Cm. 21,5, cc. (8) 263 + 1 c.b. Bella vignetta al frontespizio e numerosi bei capilettera xilografici. Legatura coeva in piena perg. molle con titoli ms. al dorso e tracce di legacci in pelle. Minimi segni del tempo alla legatura, strappetto di qualche cm. al margine esterno del frontespizio (con rinforzo al verso della pagina, senza alcuna mancanza), macchietta al frontespizio e lievi aloni sparsi, più evidenti alle cc. iniziali e finali. Esemplare un po' vissuto, ma genuino e nel complesso in buono stato di conservazione. Quest'opera (tit. orig.: Genealogie deorum gentilium) fu corretta e rivisitata da Boccaccio fino al 1374, anno in cui morì. Scritta in latino, fu pensata come una raccolta enciclopedica in cui sono interpretati allegoricamente molti miti delle divinità pagane. L'Autore cercò di riordinare gli intrecci genealogici tra le divinità del classico pantheon dell'antica Grecia e di Roma. Bella edizione veneziana di questa celebre traduzione cinquecentesca curata dal bassanese Giuseppe Betussi. Cfr. Iccu;Brunet, I, 986; e Graesse, I, 446.

Altri libri per "letteratura" o "Boccaccio"