Diritto processuale: Roberto Lancellotti - Tractatus de attentatis et innovatis - 1600 (in folio)

LANCELLOTTUS ROBERTUS.  Tractatus de attentatis et innovatis lite, et appellatione pendente, et in aliis casibus, qui pagina quinta distincte indicantur. Francofurti ad Moenum, ex Officina Typographica Matthaei Beckeri, sumptibus Iohannis Theobaldi Schonvvetteri, 1600.

Cm. 34, pp. (8) 599 (79). Bella marca tip. al frontespizio bicromo, testatine, capilettera e finalini xil. Leg. coeva in piena perg. con armi impresse in oro al piatti. Restauro al dorso, forse perché il volume conteneva un'altra opera. Trascurabili e sporadici aloni. Buon esemplare. Rosicchiatura al margine esterno del piatto posteriore. Roberto Lancellotti (?-1585), giureconsulto perugino fratello del più noto Giovanni Paolo, fu professore a Perugia e avvocato di grido a Roma nella seconda metà del XVI secolo. Questo  celebre trattato è uno dei contributi  cinquecenteschi più autorevoli in materia di processi. Cfr. Kvk; Sapori, 1611-14, per altre edizioni.

Altri libri per "diritto" o "cinquecentine"