Arthur Schnitzler - La vera obiettivitÓ resterÓ sempre e soltanto un'idea

Arthur Schnitzler - La vera obiettivitÓ resterÓ sempre e soltanto un'idea

Brani scelti: ARTHUR SCHNITZLER, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927.

La vera obiettività, e quindi anche l'assoluta equità, resteranno sempre e soltanto un'idea; tra rigore e indulgenza, tra odio e amore, pure tra fedeltà e tradimento corre una linea precisa, invisibile ai nostri occhi. Anche il passo più sicuro, però, non è in grado di procedere al centro della strada in modo da non essere costretto a deviare verso un lato o verso l'altro e, visto com'è fatta la natura umana, il più delle volte verso quello peggiore; e così accade che la giustizia degli uomini, senza alcuna cattiva intenzione, si risolva più spesso per il rigore che non per l'indulgenza, sia più incline a condannare che a giustificare, e l'apostasia rappresenti uno stato d'animo molto più diffuso del fanatismo.