Arthur Schopenhauer - SlealtÓ e tradimento

Arthur Schopenhauer - SlealtÓ e tradimento

Brani scelti: ARTHUR SCHOPENHAUER, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819.

Il profondo aborrimento che dappertutto suscitano perfidia, slealtà e tradimento, si basa sul fatto che la fedeltà e l'onestà sono il legame che ricongiunge dal di fuori in unità la volontà frazionata nella pluralità degli individui, ponendo così dei limiti alle conseguenze dell'egoismo derivante da quel frazionamento. Slealtà e tradimento strappano quest'ultimo legame esterno, dando in tal modo spazio sconfinato alle conseguenze dell'egoismo.