Bertrand Russell - L'opinione pubblica Ŕ sempre pi¨ tirannica

Bertrand Russell - L'opinione pubblica Ŕ sempre pi¨ tirannica

Brani scelti: BERTRAND RUSSELL, La conquista della felicità, 1930.

L'opinione pubblica è sempre più tirannica verso coloro che palesemente la temono, che verso coloro che non se ne curano. Un cane abbaierà più forte e morderà più prontamente se si troverà di fronte a una persona che lo teme, di quanto non farà se si vede trattato con disprezzo, e il gregge umano ha in sé quasi la stessa caratteristica. [...]

Di regola, si dovrebbe rispettare l'opinione pubblica quel tanto che è necessario per evitare di morire di fame e di andare in prigione, ma tutto quanto vada al di là di questo diventa volontaria sottomissione ad una tirannia non necessaria e arrischia nei più vari modi di compromettere la felicità. [...]

L'indifferenza all'opinione pubblica è considerata una sfida, e il pubblico fa tutto quello che può per punire l'uomo che osa beffarsi della sua autorità. [...] Non vi è, naturalmente, alcun senso nel beffarsi deliberatamente dell'opinione pubblica; ciò significa soltanto che se ne è ancora dominati, sebbene si cerchi di ribellarvisi. Ma l'esservi sinceramente indifferenti è tanto una forza che una fonte di felicità.