Emil Cioran - L'idea di avvenire mi impedisce di assaporare il presente

Emil Cioran - L'idea di avvenire mi impedisce di assaporare il presente

Brani scelti: EMIL CIORAN, Il funesto demiurgo, 1969.

L'avvenire, questa voragine, a tal punto mi abbatte, che vorrei ne scomparisse perfino l'idea. Perch in fondo proprio questa idea, pi che lo stesso scivolamento nell'abisso che essa ricopre, a travolgermi d'angoscia, a impedirmi d'assaporare il presente. La mia ragione vacilla davanti a ci che accade, davanti a tutto ci che deve accadere. Non quello che mi aspetta, bens l'attesa di per s, l'imminenza in quanto tale, mi rode e sgomenta. Per ritrovare una parvenza di pace sono costretto ad aggrapparmi a un tempo senza domani, a un tempo decapitato.