Ennio Flaiano - L'uomo medio

Ennio Flaiano - L'uomo medio

Brani scelti: ENNIO FLAIANO, Diario degli errori, 1976 (postumo).

Chi non suscita né simpatia né compassione è l'uomo medio, onesto e senza grandi inclinazioni al male. L'uomo che lavora per tirare avanti, che mette su famiglia e la mantiene. L'uomo medio è antipatico. (Io sono antipatico. Mi si sopporta). Per diventare simpatico bisogna comportarsi da canaglia, per farsi amare bisogna farsi mantenere. È l'equivoco erotico che continua. La pietà verso il sesso sostituisce i sentimenti. Il malvagio dà quelle garanzie sessuali che la persona per bene non dà. Le azioni contro la morale e la società sono sintomi di vigoria e di disinvoltura sessuale in chi le compie. Temperamento! Chi si comporta rettamente ammette la sua «ordinaria» attività sessuale e non interessa.