Fedro - La rana e il bue

Fedro - La rana e il bue

Brani scelti: FEDRO, Favole (I, 24), I secolo d.C.

In un prato una rana notò il bue e, presa da invidia per una mole così grande, gonfiò la pelle rugosa, poi chiese ai suoi piccoli se fosse più grossa del bue. Quelli dissero di no. Di nuovo tese la cute con sforzo anche maggiore e in modo analogo chiese chi fosse più grande. Quelli dissero il bove. Alla fine, inviperita, volle gonfiarsi con più gagliardia: ebbene, rimase a terra con il corpo scoppiato. Il poveraccio, che vuole imitare il potente, crepa.