Francesco Petrarca - Padre del ciel, dopo i perduti giorni

Francesco Petrarca - Padre del ciel, dopo i perduti giorni

Poesie scelte: FRANCESCO PETRARCA, Padre del ciel, dopo i perduti giorni (Canzoniere, XIV secolo).

Padre del ciel, dopo i perduti giorni,
dopo le notti vaneggiando spese,
con quel fero desio ch'al cor s'accese,
mirando gli atti per mio mal s adorni,

piacciati omai col Tuo lume ch'io torni
ad altra vita et a pi belle imprese,
s ch'avendo le reti indarno tese,
il mio duro adversario se ne scorni.

Or volge, Signor mio, l'undecimo anno
ch'i' fui sommesso al dispietato giogo
che sopra i pi soggetti pi feroce.

"Miserere" del mio non degno affanno;
reduci i pensier' vaghi a miglior luogo;
ramenta lor come oggi fusti in croce.