Giacomo Leopardi - Imitazione (canto XXXV)

Poesie scelte: GIACOMO LEOPARDI, Imitazione (canto XXXV).

Lungi dal proprio ramo,
Povera foglia frale,
Dove vai tu? - Dal faggio
L dov'io nacqui, mi divise il vento.
Esso, tornando, a volo
Dal bosco alla campagna,
Dalla valle mi porta alla montagna.
Seco perpetuamente
Vo pellegrina, e tutto l'altro ignoro.
Vo dove ogni altra cosa,
Dove naturalmente
Va la foglia di rosa,
E la foglia d'alloro.