Giovanni Pascoli - Primavera

Giovanni Pascoli - Primavera

Poesie scelte: GIOVANNI PASCOLI, Poesie varie, 1872-1880.

Primavera, entro le botti
gią canticchia il vin fremente;
tornan gią gli augelli dotti
da le scuole d'oriente.

A le Naiadi il torrente
or sussurra odi e strambotti
che imparņ lą su l'algente
Alpe in grembo a l'alte notti.

Lą su gli alberi pensosa
chiedi forse, o Luna, ai venti
una strofe faticosa?

Anch'io penso uno stornello!
rime son gli abbracciamenti,
sono i baci il ritornello.