Giovanni Pascoli - Sera d'ottobre

Giovanni Pascoli - Sera d'ottobre

Poesie scelte: GIOVANNI PASCOLI, Myricae, 1891.

Lungo la strada vedi su la siepe
ridere a mazzi le vermiglie bacche:
nei campi arati tornano al presepe
tarde le vacche.

Vien per la strada un povero che il lento
passo tra foglie stridule trascina:
nei campi intuona una fanciulla al vento:
Fiore di spina!