Luigi Sailer - La vispa Teresa

Luigi Sailer - La vispa Teresa

Poesie scelte: LUIGI SAILER, La vispa Teresa, 1950 ca.

La vispa Teresa
avea tra l'erbetta
A volo sorpresa
gentil farfalletta
E tutta giuliva
stringendola viva
gridava a distesa:
"L'ho presa! L'ho presa!".
A lei supplicando
l'afflitta grid:
"Vivendo, volando
che male ti f?
Tu s mi fai male
stringendomi l'ale!
Deh, lasciami! Anch'io
son figlia di Dio!".
Teresa pentita
allenta le dita:
"Va', torna all'erbetta,
gentil farfalletta".
Confusa, pentita,
Teresa arross,
dischiuse le dita
e quella fugg.