William Shakespeare - Lunatici, innamorati e poeti

William Shakespeare - Lunatici, innamorati e poeti

Brani scelti: WILLIAM SHAKESPEARE, Sogno di una notte di mezza estate, 1596.

Il lunatico, l'innamorato e il poeta sono tutti infarciti di immaginazione: l'uno vede pių diavoli che non ne contenga l'inferno: e quello č il lunatico; l'altro, del pari frenetico, vede nel volto d'una egiziana la chiara bellezza di Elena: e quello č l'innamorato. Poi c'č il poeta: l'occhio suo, nello squisito delirio, puō contemplare il cielo dalla terra e la terra dal cielo. E mentre la fantasia gli va suggerendo forme di cose sconosciute, la sua penna le ferma; e a quei nulli d'aria dā nome, e sito e dimora.