Zygmunt Bauman - Il consumismo Ŕ l'economia dell'illusione

Zygmunt Bauman - Il consumismo Ŕ l'economia dell'illusione

Brani scelti: ZYGMUNT BAUMAN, Consumo dunque sono (Bari, Laterza 2007).

Il consumismo, oltre a essere un'economia dell'eccesso e dello spreco, è anche un'economia dell'illusione. Esso fa leva sulla irrazionalità dei consumatori, non sulle loro previsioni informate e disincantate; punta a suscitare emozioni consumistiche, non a sviluppare la ragione. [...]

II valore più caratteristico della società dei consumi, anzi il suo valore supremo rispetto al quale tutti gli altri sono chiamati a giustificare il proprio merito, è una vita felice; anzi, la società dei consumi è forse l'unica società della storia umana che prometta la felicità nella vita terrena, la felicità qui e ora e in ogni successivo "ora": felicità istantanea e perpetua.