Tommaso Nani - Elementi di diritto criminale - Pavia 1802

NANI TOMMASO.  Elementi di diritto criminale. Manoscritto cartaceo, cart. sec. XIX (datato Ottobre 1802 e compilato da Manfredo Bernasconi di Riva presso l'Università di Pavia).

Mm. 220 x 160, cc. (95) + 10 cc. bianche + (15) [Indice della materia contenuta negli articoli e rispettivi paragrafi di questo Trattato di diritto criminale] + 3 cc. bianche + (23) [Apparecchi circa la proposizione per gli esami sul diritto criminale] + 3 cc. bianche. Legatura coeva in cart. alla rustica con titoli ms. al dorso. Qualche strappetto (senza lesioni al testo, all'angolo bianco di poche cc., sporadiche e fisiologiche macchiette. Ben conservato e in barbe. Tommaso Nani (1757-1813), importante criminalista originario di Morbegno (Sondrio), fu professore all'Università di Pavia. Fu consigliere di Stato e membro, iniseme a Giuliani e Romagnosi, della commissione nominata il 30 agosto 1808 per la redazione di un nuovo progetto di codice penale per il primo Regno d'Italia. Dall'indice: Discorso preliminare (Saggio di giurisprudenza criminale) - Parte I. Dei delitti - Parte II. Delle pene - Parte III. Dei delitti in specie - Parte IV. Della procedura.

Altri libri per "diritto criminale" o "manoscritti"