George Orwell - Una boccata d'aria - Medusa Mondadori - 1966 (prima edizione italiana)

ORWELL GEORGE.  Una boccata d'aria. Milano, Arnoldo Mondadori editore, 1966 (Giugno).

Cm. 19, pp. 285 (3). Legatura editoriale in tela rigida con sovraccoperta. Minime tracce d'uso alla sovraccoperta (con due strappetti senza mancanza di carta alle estremità dei risvolti) e alle carte di guardia. Esemplare complessivamente in buono stato di conservazione. “George Bowling ha quarantacinque anni, un mutuo da pagare, moglie e figli da mantenere, un lavoro poco interessante e da qualche giorno anche la dentiera. Nell'Europa soffocata dai primi venti di guerra - siamo nel 1938 -, decide di lasciare la città e di rifugiarsi nel natio villaggio della campagna inglese per recuperare l'idillio e l'innocenza dell'infanzia. Spera così di sfuggire al soffocante ambiente domestico, o almeno s'illude di poter prendere una "boccata d'aria". Accolto con grande favore dal pubblico e ritenuto dall'autore stesso una delle sue opere migliori, "Una boccata d'aria" anticipa la vena apocalittica e la lucidità profetica dei successivi, più celebri romanzi di Orwell”. (presentazione contemporanea dell'opera distribuita dall'editore Mondadori). Prima edizione italiana. Unica traduzione autorizzata (titolo originale: Coming Up for Air, 1939), curata da Bruno Maffi. Collana Medusa, vol. 506. Cfr. Iccu.