La prima raccolta poetica di Umberto Saba: Poesie - Firenze 1911 (rarissima prima edizione)

SABA UMBERTO.  Poesie. Con prefazione di Silvio Benco. Firenze, (Città di Castello, dalla Società Tipografica Cooperativa), 1911.

Cm. 16,5, pp. 117 (3). Legatura coeva in mezza tela rossa con punte e titoli in oro su tassello al dorso; piatti in percallina blu. Inevibitabile brunitura dei margini delle carte, peraltro esemplare ben conservato. Rarissima prima edizione dell'opera con cui Umberto Saba fece il suo ingresso sulla scena letteraria italiana. L'edizione fu realizzata a spese dell'Autore - come spesso accade delle opere d'esordio - che non era riuscito a trovare un editore. Nel 1912 la rimanenza della tiratura fu messa in vendita dalla Libreria della Voce. Le poesie raccolte si riferiscono al periodo compreso tra il 1903 e il 1910. “Il libro col quale Saba fece il suo ingresso sulla scena letteraria italiana” (cfr. Castellani, Bibliografia Saba, I.1). Cfr. anche Gambetti e Vezzosi, Rarità bibliografiche del Novecento italiano, p. 792: “Piuttosto raro e molto ricercato, con quotazioni vicine ai 3000 euro); Iccu.