RaritÓ bibliografica: Umberto Saba - Preludio e fughe - Roma 1928 (prima edizione in 700 esemplari)

SABA UMBERTO.  Preludio e fughe. Roma, Edizioni di Solaria, 1928 (Maggio).

Cm. 20,5, pp. 98 (6). Brossura editoriale. Piccole mende al dorso, piccoli strappetti alle estremità dei piatti (fisiologici in quanto la brussura supera di alcuni millimetri il corpo del libro), trascurabili fioriture limitate alla brossura. Esemplare nel complesso in discreto stato di conservazione.“Poesie inedite, tranne una anticipata in «La Fiera Letteraria». Stampato con il contributo dell'A. [...] Molto ricercato” (Gambetti-Vezzosi, Rarità bibliografica del Novecento italiano, p. 793). Raccoglie come da titolo un preludio e dodici fughe a più voci, tutto materiale inedito. È forse il primo libro non autopubblicato di cui il poeta ebbe a dirsi più che soddisfatto: «Un vero capolavoro tipografico [...] proprio dei nostri tempi» (cit. in Castellani, Bibliografia Saba). Rara e ricercata prima edizione tirata di 700 copie numerate (esemplare nr. 158). Cfr. Iccu.