Antonio Rosmini - Nuovo saggio sull'origine delle idee - Milano, Pogliani 1836/37 (prima edizione)
 400
richiesta informazioni

Antonio Rosmini - Nuovo saggio sull'origine delle idee - Milano, Pogliani 1836/37 (prima edizione)

ROSMINI ANTONIO.  Nuovo saggio sull'origine delle idee. Milano, Tipografia Pogliani, 1836-37.

Tre volumi di cm. 23,5, pp. xxxv (1), 382 (2); 483 (13); 341 (7) [mancano 2 carte d'indice in fine al terzo e ultimo volume]. Ottima legatura rimontata in mezza pergamena antica con titoli in oro su tassello rosso al dorso; piatti in carta marmorizzata ottocentesca. Timbretto di biblioteca privata all'occhietto. Alcune annotazioni a matita, limitate al margine di poche carte. Lievi e sporadiche arrossature, peraltro esemplare nel complesso ben conservato. Prima edizione di questo importante trattato di filosofia morale di Antonio Rosmini-Serbati (Rovereto 1797 - Stresa 1855), considerato il maggior filosofo italiano dell'Ottocento. Stabilitosi in Piemonte a Stresa sul Lago Maggiore nella seconda metà degli anni Trenta, dopo gli anni roveretani e romani, Rosmini si dedicò completamente agli studi di filosofia morale, filosofia del diritto e filosofia politica. Alcune opere furono prima condannate dal Sant'Uffizio, per poi essere riabilitate in seguito. La chiesa cattolica lo venera come beato dal 18 novembre 2007. Al problema della conoscenza Rosmini dedicò quest'opera, considerata la sua prima opera dottrinalmente significativa, scritta su esortazione di papa Pio VIII. In essa egli critica l'empirismo come ‘teoria errata per difetto', perché incapace di spiegare la conoscenza razionale, e l'innatismo come ‘teoria errata per eccesso. Cfr. Iccu.

 400
richiesta informazioni

Altri libri per "teologia" o "filosofia"