Chateaubriand -Bannissement de Charles X - Sur la captivite de la duchesse de Berry - 1831-33

CHATEAUBRIAND (DE) FRANCOIS REN.  De la nouvelle proposition relative au bannissement de Charles X et de sa famille, ou suite de mon dernier ecrit De la restauration et de la monarchie elective. Paris, Le Normant editeur, 1831.

Pp. 155 (1) + 4 di cat edit. Unito a: (PUORRET DES GAUDS). Le pelerinage d'Holy-Rood, ou le recit et le reve. A Paris, chez G. A. Dentu, 1832. Pp. (2) 70. Con una tavola f.t. Unito a: CHATEAUBRIAND. Memoire sur la captivite de madame la duchesse de Berry. Paris, Le Normant editeur, 1833. Pp. 121 (1) + 6 di cat. edit. Tre opere in un volume di cm. 20. Legatura coeva in mezza pelle con titoli e fregi in oro al dorso. Ex-libris manoscritto Charles- François-Ferdinand baron de Poilly (1782-1849), alto militare attivo in epoca napoleonica. Lievi spellature alle cerniere e minime mende alle cuffie, sporadiche fioriture, peraltro esemplare ben conservato. Il visconte François-René de Chateaubriand (1768-1848) fu scrittore, politico e diplomatico parigino. È considerato il fondatore del Romanticismo letterario francese. Dopo i successi letterari e politici seguirono forti contrasti con i partiti conservatori. Chateaubriand, disilluso sull'avvenire della monarchia, si ritirò dalla vita politica in seguito all'instaurazione della Monarchia di luglio nel 1830, dimettendosi dalla Camera dei Pari dopo aver pronunciato il 7 Agosto un memorabile intervento. Rinunciò anche alla dignità di ministro di Stato, perdendo quindi ogni fonte di reddito, ma non cessò di far sentire la sua voce, soprattutto attraverso le sue critiche acerbe contro il nuovo governo. Recò visita a Carlo X rifugiatosi a Praga insieme ai resti della sua corte, e pubblicò questi due scritti De la nouvelle proposition relative au bannissement de Charles X e Mémoire sur la captivité de la duchesse de Berry, a causa dei quali subì anche un breve arresto. Entrambe rare prime edizioni.

Altri libri per "politica" o "letteratura straniera"