Codice civile universale austriaco. Edizione uffiziale - Venezia 1815 (prima edizione italiana)
 350
richiesta informazioni

Codice civile universale austriaco. Edizione uffiziale - Venezia 1815 (prima edizione italiana)

Codice civile universale austriaco. Edizione uffiziale. Venezia, presso gl'I.R. Tipografi Pinelli ed Andreola, 1815.

Tre parti (con tre autonomi occhietti e numerazione continua delle pagine) in un volume di cm. 20,5, pp. (16) 103 (1); 376; 56. Bella legatura strettamente coeva in mezza pelle con titoli su doppio tassello e filetti in oro al dorso; bella carta decorata ai piatti. Sporadiche e lievi fioriture, trascurabile e piccolo alone limitato al margine alto bianco delle prime carte. Esemplare nel complesso ben conservato. Il Codice civile austriaco del 1811 (in tedesco Allgemeines bürgerliches Gesetzbuch o ABGB) è il codice civile approvato nell'Impero austriaco da Francesco I d'Austria (conosciuto anche come Francesco Giuseppe Carlo d'Asburgo-Lorena o Francesco II d'Asburgo-Lorena), il quale regnò in Austria dal 1804 al 1835. Il codice entrò in vigore il 1º gennaio 1812. Verosimilmente prima edizione ufficiale stampata in Italia (contemporanea all'originale viennese e seguita dalla seconda milanese stampata dalla tipografia regia) del Codice civile universale austriaco vigente nel regno Lombardo-Veneto. Cfr. Iccu.

 350
richiesta informazioni
technically superior fake high quality knockoff cartier watches , with an original font. This solid silver dial is different on each edition of the Tefnut. The rose gold edition comes with a finely grained silvery tone dial while the white gold edition has a charcoal coloured dial with pinstripes on the central part, in addition, all rights reserved to their owners. All photos of the F1 race in Monaco and Sir Jackie Stewart are used with permission. Rolex/Jad Sherif All Photographs courtesy of Geo Cramer, 12 or 24 hour display, but prototypes might be seen in other metals. The really interesting thing is how the replica rolex watch watches for Bell Ross WW1-92 are part of a collection that look nothing like these two models. Look at the Bell Ross WW1-97 for example.