Una straordinaria rarità bibliografica: Giacomo Leopardi - Versi - Bologna 1826 (prima edizione)

LEOPARDI GIACOMO.  Versi del conte Giacomo Leopardi. Bologna, dalla Stamperia delle Muse, 1826.

Cm. 17,3 x 10,4, pp. 88. Stupenda legatura d'amatore (inizi Novecento / stile romantico) in pieno marocchino rosso; dorso a 5 nervi con titoli e filetti in oro ed eleganti fregi impressi a secco agli scomparti. Piatti finemente lavorati con impressioni a secco, molteplici filetti dorati e fregi angolari con impressioni ai piatti. Contropiatti e sguardie in raffinata carta percallina bianca. Esemplare conservato entro elegante cofanetto della medesima epoca in caroncino rigido decorato. Brossura originale perfettamente preservata (piatto anteriore all'inizio e posteriore in fine). Magnifico esemplare da alta collezione ad ampi margini. “È un volumetto dato fuori dal Brighenti come a completamento dell'altro delle Canzoni del 1824...” (Benedettucci), infatti compaiono qui, inedite, le ‘Elegie', i “Sonetti”, e l'Epistola. Con le edizioni di Bologna del 1824, di Firenze del 1831 e di Napoli del 1835, forma il complesso delle edizioni originali che contengono le poesie di Leopardi. Rarissima prima edizione, in cui compare per la prima volta in volume L'Infinito. Cfr. Iccu; Benedettucci, 32; Mazzatinti, 661; Parenti, Prime edizioni italiane, p. 307; Biancardi-Francese, Prime edizioni italiane, p. 265.

Prezzo a richiesta
richiesta informazioni

Altri libri per "letteratura" o "poesia"