Melchiorre Gioia - Nuovo prospetto delle scienze economiche - 1815

GIOJA MELCHIORRE.  Nuovo prospetto delle scienze economiche, ossia somma totale delle idee teoriche e pratiche in ogni ramo d'amministrazione privata e pubblica. Milano, presso Gio. Pirotta , 1815-17.

Sei volumi di cm. 26,5, pp. xi (1), 300; (4) 304; (4) 266, lxxviii; (4) 312; (4) 224, clx; (4) 432. Con 4 grandi prospetti statistici ripieg. f.t. Graziosa legatura coeva in mezza perg. con titoli in oro su tass. in pelle al dorso e piccole punte. Lievi e naturali fioriture. Ottimo esemplare ad ampi margini. Melchiorre Gioia (1767-1829), celebre scrittore di cose politiche ed economiche nativo di Piacenza, in giovane età fu al centro di accuse di giacobinismo e giansenismo che determinarono il suo allontanamento dall'amministrazione generale di Lombardia. In seguito al trattato di Campoformio Gioia mutò la sua visione politica avversando con decisione la Francia. Scrisse opere fondamentali che lo consacrarono tra gli autori più eruditi e originali dell'intero Ottocento. In questo monumentale e importante lavoro Gioia seguì soltanto in parte le nuove idee liberali degli economisti inglesi, per abbracciare invece la dottrina del protezionismo e dell'intervento statale nella vita economica. I sei volumi sono dedicati rispettivamente ai seguenti temi: produzione delle ricchezze; distribuzione delle ricchezze; consumo delle ricchezze; azione governativa sulla produzione; stato della scienza; applicazioni delle teorie economiche alla stima dei fondi. Rara edizione originale. Cfr. Cat. Einaudi, 2574; Iccu.

COD. (N63)