Emile Marco de Saint-Hilaire - L'arte di fumare e prender tabacco - 1828

SAINT-HILAIRE (DE) EMILE MARCO.  L'arte di fumare e prender tabacco senza recar dispiacere alle belle insegnata in sole quattordici lezioni. Con una notizia etimologica, istorica, dogmatica, filosofica, politica, igienica, e scientifica sul tabacco, la tabacchiera, la pipa e la cigara descritta da due tzelepi turchi che, quantunque gran fumatori, formaron le delizie degli harem di Costantinopoli. Pesaro, dalla tipografia Nobili, 1828.

Cm. 14, pp. 103 (1). Graziosa legatura coeva in mezza pelle con titoli e fregi in oro al dorso; bella carta marmorizzata ai piatti. Lievi e sporadiche fioriture. Esemplare ben conservato. Emile Marco de Saint-Hilaire (1796-1887), originario di Versailles, fu scrittore e romanziere di buona fama. Scrisse anche un fortunato trattato sull'arte di indossare la cravatta ed altri su temi curiosi e di nicchia. L'opera è suddivisa in 14 lezioni: proprietà del tabacco, regole generali per fumare, differenti specie di tabacco, pipe e sigari, scelta delle scatole per tabacco, mezzo di fumare senza recar dispiacere alle belle, mezzi per far svanire l'odore di tabacco, farsi strada nel bel mondo con la tabaccheria, maniera di fare nera la testa di una pipa, aneddoti e motti sul tabacco. Verosimilmente prima traduzione italiana, uscita nello stesso anno di un'edizione Pirotta stampata a Milano. Assai raro. Per il nome dell'Autore Émile Marc de Saint-Hilaire si veda CLIO, vol. 5, p. 4106; cfr. Iccu.

COD. (N14)