Diritto militare: Fritsch - De transitu militari & De sparsione missilium - 1674 (prime edizioni)

FRITSCH AHASVER.  Miles transiens innoxius, sive Tractatus de transitu militari, secundum jura gentium, romanorum leges, et Imperii Germanici consitutiones. Jenae, sumptibus Zachariae Herteli, typis Samuelis Adolphi Mulleri, 1674.

Pp. (96). Unito a: FRITSCH AHASVER. Tractat. de jure archivi et cancellariae. Jenae, typis ac sumptibus Georgi Sengenwaldi, 1664. Pp. 72. Unito a: FRITSCH AHASVER. De sparsione missilium. Jenae, typis ac sumptibus Georgi Sengenwaldi, 1665. Pp. (4), 60. Tre opere in un volume di cm. 18,5. Primo frontespizio in rosso e nero; testo in latino intercalato da alcuni passi in gotico. Legatura coeva in piena perg. rigida con titoli ms. al dorso. Tracce di tarlo limitate alla legatura; bruniture e fioriture tipiche della carta tedesca del tempo, peraltro esemplare nel complesso genuino e in buono stato di conservazione. Ahasver Fritsch (1629-1701), giureconsulto tedesco nativo di Mucheln, insegnò all'Università di Jena in Turingia e scrisse alcune fortunate opere, principalmente di taglio giuspubblicistico e romanistico. Queste tre opere, tutte in edizione originale, sono molto interessanti. La prima descrive la disciplina del transito delle truppe militari: modalità di passaggio e cause di negazione del transito secondo le consuetudini, il diritto romano e il diritto imperiale. La seconda è dedicata agli archivi pubblici e al ruolo degli archivisti; secondariamente alle cancellerie, uffici fondamentali nella conservazione degli atti processuali. La terza opera, anch'essa interessantissima, è dedicata alle armi da getto (missiles): denominazione, origine e propagazione dell'uso, disciplina nel diritto romano (novella De Consulibus). Opere rare e pressoché sconosciute nel mercato antiquario. Cfr. Kvk.