Cornelio Nepote - De vita excellentium imperatorum, in usum Delphini - Paris 1675 (bella legatura)

CORNELIUS NEPOS.  De vita excellentium imperatorum. Interpretatione et notis illustravit Nicolaus Courtin. Parisiis, apud Fredericum Leonard typographum regis, serenissimi Delphini, & cleri Gallicani, via Jacobaea, 1675.

Cm. 24,5 pp. (44) 163 (77). Con una splendida antiporta incisa in rame; bellissime testatine e finalini xilografici. Bellissima legatura strettamente coeva in piena pelle; dorso a 5 nervi con ricchi fregi agli scomparti e titoli in oro su tassello in marocchino rosso al dorso. Tagli rossi. Ex-libris nobiliare al contropiatto anteriore. Qualche sporadica e impercettibile arrossatura. Ottimo esemplare, fresco e ben conservato. Cornelio Nepote (100 a.C. ca. – 27 a.C. ca.) storico di epoca romana nativo di Ostiglia, fu anche poeta. Questa prestigiosa edizione delle Vite degli imperatori  fa parte della collezione “Ad usum Delphini”. L'espressione nacque nella Francia dell'Ancien Régime e veniva riportata nei frontespizi dei testi classici greci e latini destinati all'istruzione dell'erede al trono di Francia Luigi (il Gran Delfino), figlio del re Luigi XIV e di Maria Teresa d'Asburgo. In questi testi venivano censurati i passi considerati scabrosi o comunque non appropriati per la giovane età del Delfino. La collezione comprende 64 volumi stampati tra il 1670 e il 1698 per ordine del precettore del Gran Delfino, Charles de Sainte-Maure, duca di Montausier, e sotto la supervisione di Jacques Bénigne Bossuet e di Pierre-Daniel Huet. Raro. Cfr. Brunet, II, 289; Iccu.