Erasmo da Rotterdam - Colloquia - Amsterdam, Elzevier 1668

ERASMUS DESIDERIUS ROTERODAMUS.  Colloquia nunc emendatiora. Cum omnium notis. Amstelodami, typis Danielis Elzevirii, 1668.

Cm. 11, pp. (8) 589 (3). Con bel frontespizio elzeviriano inciso finemente in rame. Classica legatura coeva in piena pergamena rigida con titoli ms. al dorso e piccole unghie. Trascurabile alone limitato a poche carte, minima abrasione al frontespizio, macchiette alla legatura. Esemplare ben conservato. I Colloquia erasmiani rappresentano molteplici istanze. Innanzitutto l'insegnamento del latino con l'arguzia di Erasmo che si manifesta nell'inventare esercizi e nel trovare giochi di parole a scopo didattico; promuovere la cultura classica come modello nella vita rinascimentale e infine diffondere un pamphlet religioso attraversato da echi riformistici. Il Libellus colloquiorum fu un ambizioso progetto pedagogico che formò l'Europa per i successivi tre secoli e nel contempo un'opera letteraria di taglio satirico che irritò i potenti e i teologi per un periodo altrettanto lungo. Cfr. Iccu; Willems, nr. 1395.